fbpx

Come migliorare il tuo profilo Instagram

come migliorare il tuo profilo instagram
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Tabella dei Contenuti

Come costruire il tuo profilo Instagram? Come creare un brand con Instagram? Come vendere con Instagram? Vediamo insieme come costruire o ottimizzare al meglio il tuo profilo Instagram per attrarre nuovi utenti, coinvolgere e fidelizzare.

Essere presenti sui social richiede molto tempo e dedizione, ed Instagram è un social che conta un miliardo di utenti attivi che ogni giorno producono contenuti più o meno validi.

Ma quando un profilo su instagram si può considerare buono?

Quando riesci a raggiungere il tuo obiettivo. Eh già, bisogna pianificare strategicamente e aggiornare costantemente il tuo profilo Instagram constantemente in modo che racconti chi sei, se vuoi diventare un influencer o promuovere il tuo prodotto o la tua causa così che ti assicuri visibilità e affezione delle persone.

Vediamo alcuni suggerimenti pratici!

1.Il profilo: pubblico o privato?

Scegliere il profilo pubblico o il profilo privato? Avere un profilo pubblico è la scelta migliore, Instagram è una piattaforma che si basa sulla visibilità dei contenuti, chiudere un profilo fino ad ora non ha mai portato buoni risultati. Quasi senza profitto!

2. Descriviti, inserendo tutte le informazioni

La cura alla costruzione del tuo profilo Instagram è fondamentale, ovvero la presentazione del tuo nome, cognome, username, informazioni di contatto, descrizione (bio), anche la bio è parte fondamentale della tua presentazione ai nuovi utenti e infine la foto profilo.

Presentarti bene permette ai tuoi follower, ma anche ad utenti nuovi di:

  • identificarti facilmente
  • rendere più facile agli utenti di ricordarti di te o del tuo brand
  • essere te stesso ti permette di comunicare con efficacia e immediatezza

Tips per quando crei l’account:

  • scegli il nome in base alla tua attività, se sei un freelance punta sul personal branding, se invece sei un’azienda usa nome del brand
  • l’immagine profilo deve essere o una tua foto personale o il logo del brand
  • crea una BIO accattivante, ma molto semplice e chiara
  • inserisci URL del tuo sito web, se hai bisogno di inserire altri link puoi usare software esterni tipo Linktree
  • crea anche una pagina facebook così da collegarla al tuo account instagram
  • se scegli un account business su instagram, imposta bene la tua categoria
  • inserisci le informazioni di contatto (email, numero di telefono, indirizzo dell’azienda)

3.La tua strategia comincia dai contenuti

Il mondo di instagram gira intorno ad un unica domanda:

Perchè le persone dovrebbero seguirti?

Valore, le persone ti seguiranno perchè dai loro un valore, perchè fornisci contenuti che sono attraenti, particolari, informativi, ma soprattutto utili per loro!

Prima di inziare a postare, è importante che decidi lo stile delle tue foto e il principio su cui basare la parte visuale dei post. Questi sono i principi base che dovrai seguire sempre.

Il feed deve essere lo specchio di te stesso o del tuo brand!

Per riuscire ad essere interessante dal punto di vista visivo, devi studiare la tua strategia di produzione contenuti molto prima di pubblicarli, studiare che tipo di contenuto è più adatto, quando postarlo, etc.

La strategia è fondamentale per alcune ragioni:

  • ti permette di comunicare con immediatezza chi sei e cosa fai
  • ti rende distinguibile dalla moltitudine di contenuti
  • attrai nuovi utenti
  • induce le persone a navigare il tuo feed, creando cosi un coinvolgimento

4.Il copywriting

Un’altro aspetto molto fondamentale e alle volte trascurato del contenuto che crei è il copy. Il copy accompagna la tua foto o video su instagram, è una didascalia descrittiva che ti permette di spiegare qualcosa di te o della foto, raccontare un determinato evento, comunicare un pensiero, scuscitare interesse, etc.

Il contenuto testuale che scegli di postare, lo stile della scrittura, il tono di voce del copy e il linguaggio, tutto deve essere coerente con la tua brand identity. Anche qui devi studiare un’attenta strategia di copywriting. Questo vale anche su instagram che per natura è un social network dedicato principalmente alle foto.

5.Tag e Localizzazione

Tagga le persone o i brand presenti nella foto e geocalizza il posto in cui ti trovi, questo ti aiuterà a favorire le interazioni sul tuo post.

La localizzazione in particolare, è molto utile poichè renderà il tuo contenuto visibile a tutti quelli che si trovano in quella zona o cercano per quella zona. Questo è adatto per le attività che puntanto ad un pubblico locale.

6.Hashtags, come usarli?

Gli hashtgas su Instagram sono utili per massimizzare la copertura dei post. Hai bisogno di creare hashtags che identificano il tuo brand e descriva il contenuto del tuo post. La scelta degli hashtags dipende molto dal tuo obiettivo o dalla strategia che hai scelto. Cerchi un pubblico di nicchia, o più generale? Dipende tutto dal tuo obiettivo! Ovviamente se usi hashtags popolari avrai una maggior competizione. Varia per trovare più utenti.

7.Relazionarsi è fondamentale

Le relazioni sono alla base dell’essere umano e del pensiero di creazione dei social network. Quindi coinvolgere gli utenti, è fondamentale per il tuo brand.

Non limitarti alle interazioni sui post, con mi piace o commenti, ma cerca di interagire con i tuoi follower creando domande e ascoltando le risposte, anche per creare un dialogo con loro. Se sei un brand puoi anche usare la tecnica dell’influencer marketing che ti permetterà di dar maggiore comunicazione al tuo brand.

8.Analizza

L’analisi è un processo fondamentale della tua strategia, ti permette di migliorare, scovare le aree di miglioramento della tua strategia, così da trovare nuove idee e comprendere i nuovi utenti.

La fase di analisi è anche utile per controllare le interazioni del tuo profilo e le ads che hai sponsorizzato. Ci sono molti tool che ti permettono di controllare il tuo profilo Instagram, ad esempio uno molto conosciuto è ninjalitics che raccoglie molte informazioni ad esempio:

  • tasso di engagement, ovvero il rapporto tra le interazioni registrate dei post e il numero dei follower
  • la crescita e la decrescita dei follower in un determinato arco di tempo che puoi decidere
  • i like e commenti registrati negli ultimi 12 post
  • gli hashtags più utilizzati negli ultimi 12 post

9.Integra più canali social

La comunicazione è efficace quando più canali social veicolano lo stesso messaggio e amplificandone la notorietà. E’ utile promuovere il tuo account Instagram utilizzando tutte le tipologie di comunicazione.

10.Le instagram stories: come utilizzarle al meglio?

Ormai come tutti ben sappiamo le Instagram stories durano 24 ore. Però hanno un impatto maggiore! Perchè?

  • perchè sono immediate e dirette
  • perchè abbattono ulteriormente le distanze tra le persone e il brand
  • perchè consentono di far vedere cosa accade dietro le quinte con semplicità e immediatezza

Sono percepite come vere, nude e crude ed è questo che fa la differenza tra una stories ed un post. Sono il miglior strumento di business che uoi utilizzare!

Le stories è un tipo di contenuto che devi sicuramente pianificare nella tua strategia social, inserendola ti permetterà di creare nuove opportunità per il tuo business, ad esempio:

  • favoriscono l’engagement, ovvero il coinvolgimento delle persone verso il tuo brand
  • aumenta l’affezione degli utenti verso te o il brand
  • ti permette di conquistare la loro fiducia
  • sono utili per la notorietà del brand
  • sono adatte per lo storytelling della tua azienda o di te stesso
  • possono aiutarti per creare un maggior flusso di utenti verso il tuo sito web, grazie alla possibilità di linkarlo sotto la storia
  • possono essere usate per la vendita

Quante stories bisogna pubblicare?

Molto dipende da te e da quello che devi raccontare al tuo follower. Come detto in precedenza avere una strategia di contenuti è fondamentale, ricorda però la qualità dei contenuti è fondamentale devi catturare l’attenzione del tuo follower.

Quali contenuti pubblicare sulle stories?

Le stories ti permetto di dar vita alla tua fantasia. Puoi pubblicare testi, sfondi con testi, video o una diretta per interagire con i tuoi follower live. Possiamo inserire la musica, taggare le persone, lo stickers di localizzazzione, creare un form per le domande, etc.

Hai la possibilità di creare stories più creative grazie ad altri strumenti che Instagram ti mette a disposizione come:

  • rewind
  • boomerang
  • superzoom
  • ritratto

Insomma hai parecchi strumenti a tua disposizione!

TIPS

Differenzia i contenuti postati sul feed da quelli che posti sulle stories, i post sul feed sono molto più professionali e ben curati, le stories sono più grezze e spontanee. Puoi pubblicare testimonial, comunicare promozioni, sponsorizzare in prima persona dei prodotti con cui ti sei trovato bene. Puoi raccontare di te, della tua vita e dei tuoi interessi.

RICAPITOLANDO:

  • Sii trasparente nel raccontare te o la tua azienda
  • crea opportunità di anteprima dei tuoi prodotti
  • fai vedere dietro le quinte cosa c’è
  • racconta sempre la verità
  • la spontaneità senza filtri

11.Usa Instagram per portare traffico al tuo sito web

Puoi utilizzare il tuo profilo Instagram aziendale in modo efficace per indirizzare il traffico sul tuo sito web!

Ci sono svariati modi per fare questo:

  • inserisci il link del tuo sito web nella bio, puoi utilizzare altri software tipo linktree per mettere altri link
  • puoi inserire link nella didascalia delle foto, ovviamente non sarà cliccabile, quindi deve essere qualcosa di interessante per permettere ai tuoi follower di seguire il link
  • puoi creare una promo che rimanda al tuo sito web
  • puoi utilizzare due tipologie di stories di Instagram, la prima è che puoi invitare personalmente le persone a visitare il tuo sito web, la seconda puoi inserire nella tua storia un link diretto cliccabile
  • puoi sfruttare l’influencer marketing.

Ti aspetto nei commenti!

Potrebbe interessarti:
Scrivimi
emanuele-paluzzi-web-designer-e-social-media-manager